DAL 1981, UNA POETICA IDEA ORIGINALE: IL PIU' LONGEVO FESTIVAL INTERNAZIONALE DELL'AQUILONE!

Storico incontro multiculturale fra i depositari delle antiche tradizioni dell’aquilone e i più innovativi designer in arrivo da 50 paesi, ARTEVENTO torna a Cervia dal 20 Aprile al 1 Maggio per promuovere la Pace e lo sviluppo sostenibile sotto un cielo pieno di colori!

AQUILONI DAL MONDO
GIARDINI DEL VENTO

Dal 1981, ARTEVENTO CERVIA propone la più completa rassegna di aquiloni d’arte, etnici, storici, giganti, sportivi, acrobatici e combattenti per tuffarsi nella magia di una pratica nata oltre 2500 anni fa, insieme all’originale mostra immersiva dei “Giardini del Vento”: sotto un cielo pieno di tutti i colori del mondo, il suggestivo allestimento di air sculptures e installazioni in riva al mare celebra l’arte ambientale e promuovere l’eolico come fonte di energia rinnovabile.

 CONTAMINAZIONE 
FRA ARTI & CULTURE

Attraverso la partecipazione di maestri depositari delle antiche tradizioni dell’aquilone dal mondo, il festival promuove uno straordinario dialogo tra i popoli per celebrare la pace e l’intercultura, dedicando ognuna delle sue edizioni ad un paese Ospite d’Onore. Patrocinata dall’Ambasciata di riferimento in Italia. La delegazione protagonista presenta, di volta in volta, non solo le culture dell’aquilone, ma anche folklore e tradizioni popolari, musica e performance di teatro-danza.

LA GRANDE FESTA
DELLA CREATIVITA’

A ingresso gratuito, su una spiaggia servita ed accessibile, per 11 giorni ARTEVENTO propone uno spettacolo immersivo adatto a un pubblico di ogni età ed abilità, associando al volo degli aquiloni spazi dedicati al benessere psico fisico per tutta la famiglia. Nella Fiera del Vento e al Grand Circus Bazar, laboratorio, mercatino degli aquiloni e dell’artigianato, Area Giochi, Area Food e spettacoli di circo contemporaneo (senza animali) assicurano ai visitatori un’indimenticabile esperienza sulle ali della fantasia.

 PROGRAMMA MEMORABILE
OSPITI & EDUTAINMENT

Sollecitato dall’idea originale di costruire attraverso l’aquilone una “poetica della meraviglia” alimentata dalla contaminazione tra arti visive e performative, ARTEVENTO rinnova ad ogni edizione gli ingredienti del suo memorabile programma. Tra gli appuntamenti da non perdere “La Notte dei Miracoli”, il “Premio Speciale per Meriti di Volo”, la “Cerimonia delle Bandiere”, la Kite Parade, i balletti acrobatici a tempo di musica, e l’originale proposta di teatro-danza, puppetry e circo contemporaneo.

UN ARCOBALENO DI ARTI E CULTURE PER PROMUOVERE GLI OBIETTIVI DELL'AGENDA ONU2030

Inneggiando al motto “we are the rainbow” e scegliendo tutti i colori dell’arcobaleno come propria bandiera per celebrare il pluralismo, il dialogo e l’inclusione come strumenti di pace,il festival dedicato all’arte che vola individua nel colorato ponte tra la terra e il cielo anche l’emblema di quello stesso rapporto sacro tra uomo e ambiente che da oltre 2500 anni l’aquilone esprime. Simbolo dell’unità nella diversità celebrata da ARTEVENTO con il suo gioioso esempio interculturale, il vessillo del nostro deciso appello al ripudio della guerra come strumento di offesa alla libertà dei popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali è anche il paradigma perfetto dello spirito ambientalista che fa di questo appuntamento di primavera la grande festa della sostenibilità

In un clima stimolante e sano improntato al benessere psicofisico, attraverso la meraviglia ingenerata dal suo spettacolo e la ricca programmazione, il festival dà dunque impulso a un modello di interdisciplinarità e multiculturalismo ispirato alla sostenibilità ambientale e alla responsabilità sociale, favorendo l’attivazione di buone pratiche collettive inclusive e consapevoli e promuovendo alcuni dei più importanti obiettivi dell’Agenda ONU2030 per lo sviluppo sostenibile

Inneggiando al motto “we are the rainbow” e scegliendo tutti i colori dell’arcobaleno come propria bandiera,il festival dedicato all’arte che vola dà dunque impulso a un modello di interdisciplinarità e multiculturalismo ispirato alla sostenibilità ambientale e alla responsabilità sociale, favorendo l’attivazione di buone pratiche collettive inclusive e consapevoli e promuovendo alcuni dei più importanti obiettivi dell’Agenda ONU2030 per lo sviluppo sostenibile

  1. DIRITTI INALIENABILI DELL’UOMO, GIUSTIZIA, LIBERTA’ e PACE
  2. PLURALISMO, UNITA’ NELLA DIVERSITA’ e INTERCULTURA
  3. DIRITTO DEI BAMBINI a GIOCO, EDUCAZIONE ed UGUAGLIANZA
  4. L’AQUILONE COME STRUMENTO DIDATTICO e DIVULGATIVO
  5. BENESSERE PSICO FISICO PER TUTTA LA FAMIGLIA
  6. IL VENTO come ENERGIA PULITA, RINNOVABILE ed ACCESSIBILE
  7. LA SALVAGUARDIA DEL MARE e DELL’AMBIENTE
  8. LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITA’ e DEL CLIMA

 

PREMIO SPECIALE PER MERITI DI VOLO

Fin dalle prime edizioni, il festival assegna il suo Premio Speciale per Meriti di Volo a personalità del mondo della cultura, dell’arte, della scienza e dello sport che abbiano contribuito a promuovere alcuni dei fondamentali obiettivi che dal 2015 i paesi ONU hanno riassunto nell’Agenda ONU 2030, a partire dai temi principali dei diritti umani, della pace, dell’intercultura, della salvaguardia dell’ambiente, della biodiversità e del vento come fonte di energia rinnovabile ed accessibile.

Hanno ricevuto il premio:SANDRO PERTINI, nel 1984; LUCIO DALLA, nel 1985, per il brano “Cervia’s kites”, dedicato al festival e inciso nell’album “Lucio Dalla e Marco di Marco”edito da Fonit Cetra; TONINO GUERRA, nel 1986, per la novella “L’Aquilone”, scritta con Michelangelo Antonioni; STING, nel 1991, per la sua Rainforest Fondation a salvaguardia della foresta amazzonica; il medico e atleta DONATO VASSALLI, nel 2001, per aver attraversato l’Artico sfruttando l’energia non inquinante del vento, viaggiando per 400 km su una slitta trainata da aquiloni; l’artista del vento francese MICHEL SOLLIN, nel 2005, per aver favorito con la sua poetica il dialogo fra arte ed ambiente; lo scienziato MASSIMO IPPOLITO e l’astronauta UMBERTO GUIDONI, nel 2006, per il progetto Kite Gen, finalizzato ad ottenere energia eolica attraverso un carosello azionato da aquiloni e collegato a un generatore; il LABORATORIO DELLE MERAVIGLIE della Scuola Media di Marzabotto, nel 2012 per aver ricordato l’eccidio di Monte Sole o strage di Marzabotto attraverso un’installazione eolica presentata al festival; l’artista del vento inglese PETER WALDRON, nel 2017, per il 40° anniversario del più celebre dei suoi progettie per essere stato il primo ospite straniero del festival nel 1982; il pilota acrobatico statunitense CONNOR DORAN , nel 2019, per aver dimostrato il potere terapeutico dell’aquilonismo classificandosi in finale alla 5a edizione dello show televisivo USA America’s Got Talent, facendosi ambasciatore della ricerca contro l’epilessia; l’ONG RESQ People Saving People , nel 2020, per il progetto di aggiungere alla “flotta della solidarietà”, una nuova nave per il salvamento dei migranti in difficoltà nel Mediterraneo; il poeta paesologo Franco Arminio, nel 2021, per la promozione di una “filosofia della meraviglia”; l’ex magistrato Gherardo Colombo, nel 2022, per l’impegno profuso nell’incoraggiare i giovani alla comprensione e alla condivisione delle regole a partire dalla Costituzione della Repubblica Italiana, insegnando che solo l’agire mutualistico può farci esperire le regole base della convivenza: tolleranza, rispetto e perdono…

      1. 43 ANNI DI “IMMAGINAZIONE AL POTERE”
        1. GLI INGREDIENTI MAGICI DI UN FORMAT DELLE MERAVIGLIE!

DA 43 ANNI
GLI INGREDIENTI ORIGINALI
DI UN FORMAT DELLE MERAVIGLIE!

 AQUILONE SPORTIVO
ACROBATICO

KAP KITE
AERIAL PHOTOGRAPHY

AQUILONE STORICO
& METEOROLOGICO

EDUTAINMENT
& DIDATTICA

AQUILONE D’ARTE
LA SKY GALLERY

AQUILONE ETNICO
LE CULTURE DAL MONDO

 “GIARDINI DEL VENTO”
LE INSTALLAZIONI EOLICHE

 SHOW KITE GIGANTI
3D AIR CREATIONS

PERFORMANCE DI
TEATRO DANZA

PUPPETRY &
CIRCO CONTEMPORANEA

LA NOTTE DEI MIRACOLI
& GLI EVENTI SERALI

MOSTRE
MUSEO DELL’AQUILONE

LA CULLA DELL’ARTE DEL VENTO

Ideato alla fine degli anni’70 con l’obiettivo di riunire designer originali provenienti da ogni parte del mondo per sollecitare un confronto sull’estetica dell’aquilone e sulle implicazioni ambientaliste di una pratica millenaria che individua nelle forze e nel rispetto della natura la propria ragione e sacralità, ARTEVENTO CERVIA è il più longevo festival internazionale dell’aquilone, nonché la culla di una vera e propria arte eolica che ha trovato nel suo spirito e nei suoi protagonisti energia propulsiva, interpreti innovativi e sollecitazione continua. Occasione di uno straordinario incontro fra popoli per celebrare la Pace e l’intercultura, oltre ad offrire una panoramica completa sulle diverse espressioni dell’aquilone e a proporne il volo nel contesto di un vivace dialogo tra arti visive e performative, lo storico festival è infatti meta di un pellegrinaggio irrinunciabile per i fautori della creatività sostenibile. Grazie alla visione immaginifica e alla brillante intuizione del suo ideatore, è proprio sulla bella spiaggia romagnola che gli artisti del vento del mondo intero ritrovano, ogni primavera, dal 1981, il proprio “luogo dell’anima”.

Tra i 200 Maestri del Vento ospiti della 43esima edizione, una serie di graditi ritorni, dall’indonesiano Kadek Armika, vincitore del 1°premio per la miglior opera originale al Festival di Dieppe, è attualmente impegnato a un monumentale pannello scultoreo per l’Aeroporto di Bali e nella creazione di aquiloni d’Arte per le campagne pubblicitarie e gli allestimenti della maison di moda Hermès; gli americani George Peters & Melanie Walkers, autori di oltre 80 interventi nazionali e internazionali commissionati da istituzioni private, pubbliche ed aziendali e curatori dell’immagine della campagna di Barack Obama per lo Stato del Colorado e l’inglese Carl Robertshaw (UK), designer di scenografie visionarie per il Superbowl, per la Cerimonia di Apertura dei Giochi Olimpici Londra 2012 e per artisti del calibro di Bjork, Anthony and the Johnsons, Peter Gabriel, Nora Jones, Katy Perry e Alicia Keys, oltre che di performance innovative come The Hatchling, scaturita dall’incontro tra il mondo degli aquiloni a quello del puppetry e presentata a Queen Elizabeth in occasione del Platinum Jubileum.

PREVIEW PROGRAMMA

VAI AL PROGRAMMA

Ideazione & Organizzazione

Media Partner & Ufficio Stampa

Enti patrocinatori, promotori, sponsor & partner

Seguici su Facebook per essere sempre aggiornato sui nostri eventi!